Santa Maria Goretti, i tre giorni di festa liturgica ad Itri

Santa Maria Goretti, i tre giorni di festa liturgica ad Itri

Tre giorni di preghiera e di intercessione alla santa, martire della purezza, Maria Goretti, di cui la chiesa ricorda in questo 2020 i 70 anni della sua canonizzazione. Proibite tutte le manifestazioni esterne, anche la comunità passionista di Itri-città, si limita alla sola festa religiosa in onore della santa, molto venerata ad Itri e località del Sud Pontino. D’altra parte, Maria Goretti è proprio la santa martire delle palude pontine ed è la protettrice di molte realtà civili, culturali, sociali e sanitarie. Basta ricordare l’Ospedale a lei dedicato a Latina e che ha svolto un ruolo molto importante in questo tempo di pandemia.

Il programma religioso è stato definito e strutturato in tre giorni di preparazione, dal 3 al 5 luglio, con il triduo predicato a turno dai religiosi componenti della comunità di Itri-Civita e con la festa liturgica in programma, come tutti gli anni, dal 1950, quando è stata canonizzata, il giorno 6 luglio, che quest’anno 2020, coincide con il primo lunedì del mese dedicato alle ferie e alle vacanze. Ecco in dettaglio il programma religioso: venerdì 3 luglio 2020   e sabato 4 luglio 2020, Ore 7 Rosario; Ore 7,30: Messa;  ore 17,30: Rosario con pensieri di Santa Maria Goretti; ore 18: Messa con omelia sulla Santa. Sabato 4 Luglio, oree 21: visione del Film su Santa Maria Goretti. Domenica 5 luglio 2020: ore 7,30: Rosario;  Ore 8: Messa festiva; ore 17,30: Rosario con pensieri di Santa Maria Goretti; ore 18: Messa festiva e riflessioni sulla Santa Martire. Lunedì 6 luglio 2020, festa liturgica di Santa Maria Goretti, ore 7: Santo Rosario; ore 7,30: Messa Solenne; ore 17,30: Santo Rosario con i pensieri spirituali della Santa; ore 18.00: Messa solenne, presieduta da padre Antonio Rungi, delegato arcivescovile per la vita consacrata dell’arcidiocesi ed atto di affidamento della gioventù di Itri e d’Italia alla martire della purezza.

Nel presentare il programma della festa, padre Antonio Rungi, evidenzia alcune importanti finalità di essa, in questo contesto di pandemia:Il 24 giugno 2020, abbiamo ricordato i 70 anni dalla canonizzazione di Santa Maria Goretti, avvenuta il 24 giugno 1950, in Piazza San Pietro a Roma, per opera di Papa Pio XII. Questo storico evento richiama alla nostra attenzione la figura esemplare di questa giovane martire dell’inizio Novecento, che ha segnato la storia della Chiesa tra le due guerre mondiali. Santa Maria Goretti, la “Bambina di Dio”, come l’ha definita Giovanni Paolo II, anche lui Santo, – scrive padre Rungi – possa, dopo 70 anni dalla sua canonizzazione, proteggere tutti noi e soprattutto i bambini e i giovani da ogni forma di violenza ed aggressione, molto diffuse ai nostri giorni. Lei parla ai giovani e agli adulti ai quali lancia un messaggio di purezza, di semplicità, di essenzialità, di coraggio e di impegno personale nella difesa della sua dignità di donna e di cristiana. Santa Maria Goretti, infatti, richiama alla nostra attenzione le giovani martiri dei primi secoli del cristianesimo che con coraggio, non solo difesero la purezza del loro corpo, ma soprattutto la bellezza della loro anima”.

Leave a comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.