Ripartenza della Scuola, La situazione nei comuni del Lazio sud

Ripartenza della Scuola, La situazione nei comuni del Lazio sud

L’articolo è in continuo aggiornamento. Per info o segnalazioni scrivici via WhatsApp al 348.8881447 o una mail a radiocivitainblu@gmail.com.
Ultimo aggiornamento: 9 settembre 2020, ore 18.20

Diversi comuni del Lazio sud stanno posticipando la ripresa della scuola al 24 settembre, successivamente al referendum e alle elezioni amministrative. Alcuni giorni fa il presidente della provincia di Latina aveva scritto direttamente al presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti per chiedere il differimento dell’inizio delle lezioni in tutto il territorio regionale.

Come si evince dalle varie comunicazioni, il differimento dell’inizio delle lezioni scolastiche proviene anche dagli stessi istituti scolastici alle prese con gli adeguamenti necessari per far fronte all’epidemia Covid-19.

Regione Lazio: Si comincia il 14 settembre.

Oggi, 8 settembre, in Regione si è svolto un incontro per la riapertura delle scuole, soprattutto per gli istituti coinvolti come seggio elettorale, coordinato da Anci Lazio. Presenti alla riunione, tenutasi in videoconferenza, il vicepresidente della Regione Lazio, Daniele Leodori, l’assessore alla scuola della Regione Lazio, Claudio Di Berardino oltre al Presidente di Anci Lazio, Riccardo Varone e il Segretario Generale Giuseppe De Righi, oltre alla delegata alla scuola per ANCI Lazio, Luisa Piacentini.

In sintesi, la Regione Lazio ha ribadito che le scuole riaprono il 14 settembre. I Sindaci anche in concerto con le istituzioni scolastiche locali, in caso di gravi difficoltà, possono ricorrere allo strumento dell’ordinanza, posponendo così l’inizio dell’anno scolastico. Il vicepresidente Leodori ha annunciato anche un intervento economico da parte della Regione per coadiuvare i costi delle sanificazioni.

Comune di Cassino

Il sindaco del comune di Cassino Enzo Salera ha emanato un’ordinanza di chiusura dei tre istituti comprensivi presenti in città, unitamente alla scuola secondaria di primo grado dell’8° CPIA (Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti) .

Leggi qui l’ordinanza del sindaco di Cassino.

Comune di Fondi

L‘Istituto Comprensivo Amante ha richiesto ufficialmente il differimento dell’inizio dell’anno scolastico successivamente al referendum. Invece, l’istituto Pacinotti ha confermato l’inizio delle lezioni al 14 settembre.
Al momento il comune di Fondi non ha emanato alcuna direttiva di differimento, ma a seguito del vertice di mercoledì pomeriggio in videoconferenza tra i sindaci della Provincia è arrivata anche l’ordinaza che sancisce la riapertura delle scuole il prossimo 28 settembre.

Leggi qui l’ordinanza del Comune di Fondi.

Leggi qui la comunicazione dell’Istituto Amante.

Comune di Formia

Il comune di Formia, tramite la dirigente Rosanna Picano, ha emanato un’ordinanza che rimanda l’apertura degli istituti comprensivi Alighieri, Mattej, Pollione al 24 settembre.

Comune di Itri

Il sindaco di Itri Antonio Fargiorgio con un post Facebook ha comunicato la decisione unanime dei sindaci della provincia di rimandare l’apertura delle scuole al 24 settembre.

Leggi qui l’ordinanza del Comune di Itri.

Comune di Gaeta

Il sindaco del comune di Gaeta Cosimino Mitrano si è associato alla richiesta del presidente Medici fatta alla Regione Lazio. L’8 settembre ha emanato un’ordinanza che sposta al 24 settembre l’inizio dell’anno scolastico per gli istituti Carducci e Principe Amedeo.

Comune di Minturno

Riguardo al comune di Minturno, il responsabile del servizio della pubblica istruzione Francesco Paolo D’Elia ha emanato una determinazione che sposta al 24 settembre l’inizio delle lezioni scolastiche dei soli Istituti Comprensivi Minturno 1 e Marco Emilio Scauro.

Leggi qui l’ordinanza del comune di Minturno.

Comune di Monte San Biagio

Riguardo al comune di Monte San Biagio, il sindaco Federico Carnevale ha emanato un’ordinanza che sposta al 24 settembre l’inizio delle lezioni scolastiche dei plessi presenti nel territorio comunale.

Leggi qui l’ordinanza del sindaco di Monte San Biagio Federico Carnevale.

Comune di Terracina

Il sindaco f.f. Roberta Tintari ha pubblicato un post su Facebook riguardo allo spostamento dell’inizio dell’anno scolastico.

Leave a comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.