“Laghi di plastica”, il dossier di Legambiente che preoccupa

“Laghi di plastica”, il dossier di Legambiente che preoccupa

Legambiente presenta il Dossier “Laghi di plastica” con i dati delle microplastiche nei laghi, secondo i prelievi effettuati nei laghi di Bracciano, Fondi, Sabaudia e Scandarello nel 2019. Secondo questi dati raccolti preoccupano soprattutto i dati di Fondi. Nel Lago in questione – spiegano da Legambiente – sono stati prelevati 2 campioni. La media rilevata è pari a 446.397 particelle per chilometro quadrato di superficie.

 “Abbiamo riscontrato una preoccupante situazione riguardante le microplastiche nel Lago di Fondi – si legge nella nota – dove c’è la concentrazione più elevata rispetto agli altri laghi laziali inseriti nella ricerca – commenta Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio – con una media oltre le 400mila particelle per chilometro quadrato. La presenza di microplastiche è causata inequivocabilmente dall’abbandono di rifiuti nell’area del lago e dall’attività antropica circostante, che in questo caso vede anche un grande impatto dell’agricoltura intensiva. Questo nuovo fattore può condizionare in peggio la qualità degli ecosistemi a cominciare dalla fauna ittica; per capirne bene le conseguenze, c’è bisogno di proseguire queste importanti ricerche. Intanto bisogna raccogliere bene i rifiuti creando un ciclo virtuoso, frenare l’abbandono incivile, fermare l’utilizzo di plastiche monouso, lavorare bene con percorsi di riqualificazione ambientale a partire dai Contratti di Lago e garantire la massima tutela degli ecosistemi – concludono – rafforzando il ruolo delle aree protette e, in questo caso, del Parco Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi”.                                                                                                                    

Leave a comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.