HomeLazio sudLa capitaneria di Porto di Gaeta presenta l’operazione “Mare Sicuro”

La capitaneria di Porto di Gaeta presenta l’operazione “Mare Sicuro”

Getting your Trinity Audio player ready...

A Formia, nella fantastica e suggestiva cornice del palcoscenico del Mondiale di Vela Formula 18, la Capitaneria di porto di Gaeta ha presentato l’operazione estiva “Mare Sicuro”. Il Comandante Federico Giorgi, illustrando quelle che sono le attività che la Guardia Costiera pone in essere per un mare sicuro, pulito e sostenibile ha sottolineato:

si tratta di Un’estate sicuramente impegnativa dopo l’emergenza nazionale del recente periodo, ma che deve trovarci pronti.

La Guardia Costiera, infatti, oltre al compito primario della ricerca e soccorso in mare, attivabile tramite il numero gratuito 1530, mette a disposizione 100 uomini e donne della Guardia Costiera e 10 mezzi navali, che si alterneranno su tutta la provincia di Latina, isole di Ponza e Ventotene comprese, per garantire i corretti comportamenti in mare e sulle spiagge e contrastare gli usi illeciti del demanio marittimo, in particolare a tutela degli arenili liberi. Grande attenzione sarà posta sul rispetto della fascia di balneazione dei 200 metri anche con il supporto degli assistenti bagnanti, in modo che sia sempre tempestivamente attivata la catena dell’emergenza.

Per il Comandante Giorgi la presentazione di “mare sicuro” è stata anche l’occasione per stilare un bilancio dei primi mesi del 2021, in cui lo sforzo operativo dei militari è stato rivolto in particolar modo alla protezione dell’ambiente, dell’ecosistema Marino e costiero pontino, con grande riguardo per le aree sensibili del Parco Nazionale del Circeo, del Parco Regionale Riviera di Ulisse e dell’Area Marina Protetta delle Isole di Santo Stefano e Ventotene.

Importanti risultati, poi, sono giunti da alcune attività investigative in contrasto allo smaltimento illecito dei rifiuti, con sequestri e sanzioni ma anche con apprezzate operazioni di pulizia e bonifica dei fondali dalle plastiche e dalle pericolose reti fantasma abbandonate, in questo caso con l’indispensabile supporto delle amministrazioni costiere, delle associazioni ambientaliste e di volontariato e di sommozzatori e driving locali. Sempre nell’ambito della protezione ambientale a seguito di apposita convenzione con il Comando Generale, sono state fornite ad alcuni Comandi (tra cui Gaeta e Ponza), “sonde parametriche” per il prelievo ed il campionamento periodico delle acque, dati che verranno poi raccolti e analizzati dai militari per poter svolgere, eventualmente, più mirati approfondimenti scientifici con gli enti preposti.

Nella giornata di ieri, infine, i Comandi di Gaeta e Ventotene, sono stati dotati, dal Ministero della Transizione Ecologica, di autovetture di servizio elettriche Nissan “Stop Co2”, a basso impatto ambientale, in modo che anche durante le operazioni di vigilanza e controllo in aree particolarmente delicate sia ridotta ogni forma di inquinamento e siano adottate tutte le precauzioni e gli accorgimenti per proteggere flora e fauna marina e mantenere un ambiente quanto più ecologico e sostenibile.

Una delle autovetture

Sostieni Radio Civita InBlu

Ci impegniamo a fare informazione, in radio, sul web e sui nostri social. Aiutaci e sostieni il nostro lavoro e la nostra passione.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

- Pubblicità -

I PIÙ LETTI

- Pubblicità -
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com