"Grande bellezza", l'evento per i giovani di AC al Villaggio don Bosco

"Grande bellezza", l'evento per i giovani di AC al Villaggio don Bosco

La “grande bellezza” è il titolo dell’incontro sognato e organizzato dall’Azione Cattolica parrocchiale, che ha visto protagonisti i giovanissimi delle scuole superiori e i giovani dai 18 ai 30 anni, secondo le indicazioni diocesane del settore giovani di Ac che ha invitato a realizzare iniziative estive “alla riscoperta del meraviglioso luogo in cui viviamo”.

Nel rispetto delle norme del distanziamento sociale, anche al momento della cena preparata dall’infaticabile e generoso gruppo adultissimi, sono stati realizzati i cinque momenti ritratti dalla documentazione fotografica
che hanno consentito ai 60 partecipanti, giovani dell’associazione e non, di scoprire o riscoprire la “grande bellezza” nello stare insieme, a partire dalla famosa considerazione di Peppino Impastato sulla bellezza ripresa dal film “I cento passi”. La straordinaria guida dell’archeologo Gianmatteo Matullo di Sinus Formianus ha offerto da qui una carrellata di spunti sul patrimonio archeologico di Formia a partire dal ritrovamento recente di un brandello di muro di età romana presso il Villaggio Don Bosco.

Meravigliosa, come il motivo di una canzone che ha ritmato l’incontro, è stata poi l’osservazione notturna delle stelle, guidati da Pino Casale, docente di fisica e consigliere diocesano di Azione Cattolica. Profondi e significativi gli interventi del presidente parrocchiale di AC Alessandro Lanfranghi e del parroco don Mariano Salpinone: con il linguaggio esistenziale dei giovani, hanno realizzato un’autentica catechesi, che ha incorniciato i vari momenti sulla grande bellezza del territorio, del creato, dello stare insieme, offrendo la possibilità ai partecipanti di interiorizzare l’esperienza anche attraverso la condivisione di foto personali, espressioni della bellezza dei singoli, l’identificazione in espressioni riassuntive, trascritte e innalzate al cielo con lanterne di carta, che hanno riempito di colore e di suggestioni profonde il momento conclusivo.

Tra Terra e Cielo, come recita il sottotitolo dell’incontro, si è vissuto fino in fondo il dono dell’Azione Cattolica per la Chiesa, per la parrocchia, per l’oratorio una realtà che offre solo il meglio, popolare a 360 gradi, che è esigente e che parla a tutti.

Leave a comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.