HomeRadio Civita InBluIntervisteGiornata di digiuno per la pace, con lo sguardo rivolto all'Ucraina

Giornata di digiuno per la pace, con lo sguardo rivolto all’Ucraina

Getting your Trinity Audio player ready...

Oggi, 2 marzo, mercoledì delle ceneri inizia la Quaresima 2022, ma l’attenzione del mondo è tutta rivolta alla guerra in Ucraina.

Ne abbiamo parlato anche con l’arcivescovo di Gaeta Luigi Vari che nell’intervista che trovate di seguito

Intervista all’arcivescovo di Gaeta Luigi Vari

L’arcivescovo ci ha spiegato come: “Digiunando anche solo per qualche ora noi possiamo solo immaginare quello che stanno vivendo le popolazioni dell’Ucraina”.

Profonda tristezza e dolore anche nelle testimonianze dirette di chi è al fronte. Non solo militari, ma anche civili, religiosi che vivono direttamente il dramma della guerra. “Ieri – ci ha spiegato l’arcivescovo – ho avuto un contatto con un sacerdote ucraino e fa impressione conoscere quello che gli serve, come bende, garze, punti per sutura e ti rendi conto che è una cosa dolorosissima, triste”.

Nei giorni scorsi, Papa Francesco aveva lanciato l’appello per far sì che quest’oggi si trasformasse in una Giornata di digiuno per la pace.

L’appello di Papa Franceso

GLI APPUNTAMENTI DI PREGHIERA NELLE FORANIE DELLA DIOCESI

La diocesi di Gaeta e le foranie non sono rimaste con le mani in mano e si moltiplicano i momenti di preghiera comunitari.

La Forania di Minturno, si ritroverà con credenti e non credenti, giovedì 3 febbraio alle ore 19.15 presso la Chiesa di Sant’Albina a Scauri. Un momento intenso di preghiera e riflessioni in cui i sacerdoti invitano ad unirsi in preghiera anche a coloro che non saranno materialmente presenti in chiesa, ma che possono pregare, in modo comunitario, da casa con la propria famiglia.

Sabato 5 marzo alle ore 20.00, invece, Fondi vivrà un momento che non è solo foraniale, ma addirittura cittadino. Si tratta di un incontro di preghiera e riflessione itinerante in cui si chiederà con forza a Dio il dono della pace in questo momento particolare per l’Ucraina senza dimenticare tutti gli altri conflitti in atto sulla Terra. Credenti e non credenti insieme per testimoniare che esiste una parte di umanità che crede ancora fortemente nel dialogo e nella bellezza. L’incontro è previsto presso l’Anfiteatro a Fondi per poi proseguire verso il Castello per Corso Appio Claudio fino alla chiesa di Santa Maria in Piazza.

Domenica 6 marzo, alle 17.00 sarà la volta della forania di Formia che si riunisce nella chiesa di Santa Teresa per pregare insieme con la comunità ucraina di Formia.

Mercoledì 9 marzo, invece, sarà la volta della forania di Gaeta che alle ore 19.00 chiama a raccolta credenti e non credenti presso la chiesa di San Paolo apostolo per dire sì alla “Pace in Ucraina”.

Sostieni Radio Civita InBlu

Ci impegniamo a fare informazione, in radio, sul web e sui nostri social. Aiutaci e sostieni il nostro lavoro e la nostra passione.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

- Pubblicità -

I PIÙ LETTI

- Pubblicità -
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com