A Formia la XVI edizione del "Festival dei teatri d'arte mediterranei"

A Formia la XVI edizione del "Festival dei teatri d'arte mediterranei"

Dal 24 al 30 agosto le voci, le storie, i racconti, la musica, la drammatica attualità, i suoni popolari del Mediterraneo rivivono a Formia per una settimana in riva al mare grazie alla XVI edizione del “Festival dei teatri d’arte mediterranei” promosso dal Teatro Bertolt Brecht all’interno del progetto “Officine culturali” della Regione Lazio, del FUS del Mibact con il patrocinio del Comune di Formia. Nonostante le difficoltà organizzative e il periodo complesso, un programma rimodulato nei luoghi e negli appuntamenti che permetterà anche quest’anno di godere della cultura mediterranea.

SETTE GIORNI DI FESTIVAL. Per la XVI edizione sette i giorni di festival con un ricco programma. Una settimana di letture all’alba, in barca, concerti, spettacoli, mostre, lezioni di storia, incontri di approfondimento, letteratura tra musiche, danze, storia e fenomeni culturali, tra attualità, denuncia, tradizione popolare e il fascino dei luoghi. Un denso programma per provare a raccontare questo affascinante e tragico mare, palcoscenico di tradizioni, suoni e sapori ma anche drammi e scontri sotto gli occhi di tutti.

RIVIVONO I CLASSICI. I primi tre giorni del Festival sono dedicati alla lettura dell’Odissea in barca a cura di Maurizio Stammati e Paolo Cresta. Con partenza dal porticciolo Caposele, i versi di Omero riecheggeranno nello specchio d’acqua del porticciolo romano di Gianola. Ogni mattina alle ore 7:00 si confermano gli appuntamenti alla cisterna maggiore del Parco di Gianola con le donne di Creta, Antigone, Ettore e Achille.

Paolo Cresta
Paolo Cresta

GLI ORATORI DEL FESTIVAL. Dal 27 al 30 agosto, prima degli spettacoli, gli incontri di approfondimento tematici con esperti e personaggi per riflettere sui diversi aspetti del Mediterraneo: Pasquale Gionta con le poesie del popolo Rom accompagnato dalle musiche di Mitika e Petrika Namol, il docente dell’università Federico II di Napoli e Accademico dei Lincei Luigi Mascilli Migliorini, Mario Capanna e Gramsci nel Mediterraneo, Marco Omizzolo e il padre comboniano di frontiera Daniele Moschetti.

GLI SPETTACOLI SERALI. Grandi interpreti per gli spettacoli serali con il 28 agosto Iaia Forte in “Odissea Penelope”, il poema dal punto di vista delle donne nell’interpretazione di una delle attrici più intense della scena italiana e il 29 agosto “Novecento” di Alessandro Baricco con Paolo Cresta. Si termina il 30 agosto con il saluto alla luna.

Iaia Forte
Iaia Forte

Programma completo: www.teatrobertoltbrecht.it
info e prenotazioni: tbbcomunicazione@gmail.com , 3273587181

Si ringraziano RCS Cosmesi, Purificato prodotti ittici, Green Cafè, Bistrot Monelli e COOP Formia per aver creduto e contribuito per la realizzazione del Festival.

Leave a comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.