Covid-19, potrebbe esserci una variante ma non quella inglese

Covid-19, potrebbe esserci una variante ma non quella inglese

Negli ultimi giorni si fa un gran parlare delle varianti al Covid-19 per il timore che le continue mutazioni possano finire per inficiare l’immunizzazione indotta dai vaccini.

Grande attenzione ruotava da qualche giorno attorno a Roccagorga, il piccolo comune pontino che a causa del boom di casi dei giorni scorsi aveva fatto temere che potesse esserci un focolaio legato ad una variante, magari quella inglese.

In realtà non sembra essere così. Infatti, secondo quanto sarebbe emerso ieri dalla conferenza stampa in Prefettura, sembrerebbe esistere una variante in quel di Roccagorga ma non sembra esserci traccia della variante inglese dopo i primi molecolari utilizzati allo Spallanzani di Roma.

Il virus in paese si potrebbe essere modificato geneticamente e questo spiegherebbe il perché di tanti casi e l’impressione che questo si diffonda più velocemente. Detto ciò, secondo quanto spiegato in Prefettura la malattia non sembra più grave a livello clinico. Intanto visti i numeri nel comune dalla Regione si è deciso per lasciare in vigore le misure restrittive legate alla zona rossa.

Tutto questo mentre ieri nel Lazio si è raggiunta la cifra di 300 mila vaccini somministrati.

Leave a comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.