Certificati falsi, maxi operazione che colpisce anche il territorio pontino

Certificati falsi, maxi operazione che colpisce anche il territorio pontino

Elicotteri in volo e operazione nelle province di Roma, Latina e Caserta che ha visto protagonista tra lunedì e martedì anche Fondi.

Stando a quanto reso noto dai Carabinieri, si è lavorato per sgominare un sistema che si occupava del rilascio di false certificazioni mediche per ottenere benefici quali pensioni di invalidità, licenze di porto d’armi e permessi per destinatari di provvedimenti giudiziari.

L’indagine – fanno sapere i Carabinieri – è coordinata dalla Procura della Repubblica di Latina e condotta dal locale Nas Carabinieri, ha portato all’esecuzione di numerose misure cautelari, perquisizioni e sequestri.

A seguito degli aggiornamenti arrivati direttamente dalla conferenza stampa tenutasi a Latina questa mattina sono finiti carcere sono finiti in carcere Antonio Quadrino, Stefania Di Biagio, Silvano Centra, Massimiliano Del Vecchio, Antonio Di Fulvio, Bruno Lauretti, Mary Lombardozzi, Fausta Mancini e Tania Pannone. Domiciliari, invece, sono scattati per Aldo Filippi, e Tommaso Rotunno.

Oltre ai punteggi relativi alla possibilità che venisse riconosciuta la legge 104, anche i certificati in materia di licenze di porto d’armi. Secondo quanto reso noto, in poco più di un anno, sarebbero stati documentati circa 150 episodi illeciti. Fatti che avrebbero portato, oltre che a far scattare gli arresti, anche al sequestro di oltre 100 armi tra le province di Roma, Latina e Caserta.

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.