TV2000 - Borghi d'Italia, Il 31 maggio la puntata su Minturno

Va in onda domenica 31 maggio la puntata su Minturno del programma “Borghi d’Italia” format di Tv2000, ideato e condotto dal giornalista Mario Placidini.

La puntata su Minturno, le cui riprese sono state fatte nei mesi scorsi, è stata coordinata dal settore Relazioni esterne del comune di Minturno, in collaborazione con l’ufficio comunicazioni dell’arcidiocesi di Gaeta. Durante la replica, messa in programmazione perché il 31 maggio è la festa della visitazione di Maria e a Minturno c’è la Madonna delle Grazie, interverranno il sindaco di Minturno Gerardo Stefanelli, il parroco di San Pietro apostolo don Cristoforo Adriano, il direttore dell’ufficio diocesano per le comunicazioni sociali don Maurizio Di Rienzo, la dottoressa Giovanna Rita Bellini, direttrice del comprensorio archeologico di Minturnae, il dottor Antonio Lepone, del Comune di Minturno.

Tra i contenuti della puntata, spiccano i luoghi sacri, le bellezze del territorio e i piatti tipici. Per non perdervi la puntata, alle 14.20 di domenica prossima, basta sintonizzarsi sul canale 28 del digitale terrestre, 140 di Sky o 18 di Tivùsat. Tutte le puntate sono disponibili anche su www.tv2000.it/borghiditalia.

Gaeta, Festa dei Santi patroni Erasmo e Marciano 2020

Il nostro Paese, insieme all’intera umanità, sta attraversando un momento storico e sociale particolarmente difficile a causa dell’emergenza sanitaria determinata dal COVID-19 e delle relative restrizioni dovute al distanziamento sociale, nonché per l’incertezza economica e sociale in cui versa anche parte della nostra popolazione locale.  In ragione di ciò, quest’anno il nostro Comitato Festeggiamenti ha deliberato all’unanimità di non programmare e proporre i tradizionali eventi civili in onore dei Santi Erasmo e Marciano, Vescovi e Martiri, Patroni della Città e dell’Arcidiocesi di Gaeta.

Gaeta Festa Santi Erasmo e Marciano 2020

Celebreremo, comunque e doverosamente, a livello liturgico tutti gli appuntamenti che scandiscono tradizionalmente la festività: la Novena di preparazione, che inizierà sabato 23 maggio e che vedrà la partecipazione di tutte le comunità ecclesiali della città di Gaeta; l’offerta dei ceri e dei fiori da parte dell’Amministrazione civica alla vigilia della festa; il solenne pontificale presieduto dall’Arcivescovo il 2 giugno, che si è organizzato all’esterno, presso Molo Santa Maria, per permettere una più ampia partecipazione di fedeli.

Il programma che pubblichiamo contiene tutti i dettagli degli appuntamenti ora citati. All’intercessione dei Santi Patroni Erasmo e Marciano consegniamo la nostra comune preghiera affinché questa pandemia sia presto superata e a loro affidiamo le nostre famiglie, la nostra Città e l’intera Chiesa diocesana.

Il Parroco e il Comitato Festeggiamenti

L’ospedale del Golfo, presentato lo studio di fattibilità

Un anno – o poco più – per risolvere gli aspetti burocratici e arrivare al progetto definitivo e due anni e mezzo per la realizzazione. Il tutto per una spesa complessiva di 85milioni di euro e la possibilità che ci sia una fermata ferroviaria ad hoc.

Entro la fine del 2023 il Dono Svizzero di Formia potrebbe andare in pensione, a sostituirlo l’Ospedale del Golfo che dovrebbe vedere luce nell’area dell’Ex Enaoli, già di proprietà della Regione Lazio e che potrebbe arrivare a servire tutto il comprensorio del sud pontino da Itri a Castelforte.

Si tratta di un’opera bella e sostenibile come l’hanno presentata questa mattina in videoconferenza dall’Asl di Latina alla presenza oltre che della stampa anche delle istituzioni.

Circa 9mila metri quadrati per ogni piano, tre strutture poste a pettine immerse nel verde che circonderà l’area che, oltre a prevedere una flessibilità importante in un periodo storico che ci sta insegnando anche a confrontarci con le pandemie, è stata concepita in funzione di degenti, personale sanitario e visitatori.

Una sala cinema per i pazienti, ma non solo: come mostrano le immagini tridimensionali dell’opera, la hall di ingresso è accogliente e non sembra quella di un ospedale. 173 i posti letto previsti con la possibilità di arrivare a 250 se ce ne fosse la necessità. Aumentano anche i posti di terapia intensiva: rispetto ai 7 attualmente in forza al Dono Svizzero, nel nuovo nosocomio si dovrebbe arrivare a 14 con la possibilità di “allargarsi” fino a 18.

“Se tutti remiamo nella stessa direzione – ha detto prima di chiudere l’intervento il direttore generale dell’Asl di Latina Giorgio Casati – potremmo avere l’inaugurazione del nuovo ospedale entro Natale 2023”.

Festa privata in una discoteca di Latina: multati dalla Polizia

Alle ore 00.30 circa di questa notte, i poliziotti della Questura di Latina, su segnalazione di musiche moleste si portavano in una strada centrale di questo capoluogo, presso un noto locale discoteca.
Giunti sul posto i poliziotti trovavano la discoteca regolarmente chiusa, ma dalla parte retrostante, in una zona destinata a garage, proveniva una musica di sottofondo.
Gli agenti quindi procedevano ad un controllo ed in un locale di pertinenza della discoteca, constatavano la presenza di 10 persone che stavano partecipando ad una festa privata, tutte prive di dispositivi di protezione individuale ed a distanza molto ravvicinata, tanto da poter determinare un concreto, possibile rischio di contagio.
Alla luce di quanto accertato i poliziotti della Squadra Volante della Questura, procedevano ad elevare sanzioni amministrative nei confronti di tutti gli avventori, compreso il responsabile del club, facendoli poi allontanare dal posto.